Perché passare al detersivi sfuso?

Perché passare al detersivo sfuso, o meglio perché passare allo sfuso in generale?

Con il diffondersi della raccolta differenziata porta a porta, ci accorgiamo che la plastica che produciamo e smaltiamo ogni settimana è davvero molta. Inoltre, non tutta la plastica è uguale e quindi non tutta viene riciclata perché alcuni tipi sono davvero difficili da rtrasformare e quindi da smaltire.

In Italia e in tutto il mondo, qualcosa si sta muovendo.

Il 2017 è stato l’anno dell’abbandono dei sacchetti di plastica a favore dei sacchetti bio degradabili, anche nel reparto ortofrutta. Ha fatto il suo grande ingresso la moda (e la pratica ben vista) di portarsi il sacchetto per la spesa da casa e in pochi chiedono ancora i sacchetti alle casse. In Gran Bretagna, proprio in questo momento, si sta discutendo sul futuro delle cannucce di plastica. L’idea è quella di vietarne l’uso e la commercializzazione a favore di un prodotto biodegradabile o più facilmente smaltibile. In Germania esistono alcuni reparti di grandi supermercati plastic free. Come vedete sono molte le iniziative a favore del disarmo dei supermercati dalla plastica. Tuttavia, nonostante le azioni intraprese dai vari governi siano lodevoli, la nostra proposta è un passo avanti: non vogliamo vietare l’utilizzo della plastica, ma promuoverne il suo riuso, senza doverne produrre ogni volta di nuova.

Dalla nascita del nostro brand Lavaverde, cerchiamo di sensibilizzare i nostri clienti e l’opinione pubblica in generale, al riuso dei flaconi di plastica contenenti il detersivo, attraverso un sistema di riempimento semplice e di facile utilizzo.

In questo anni, sono stati riciclati moltissimi flaconi e, con certezza, abbiamo evitato che quintali di plastica finissero nei nostri mari e fiumi.

Voi che azioni avete intrapreso per ridurre l’uso domestico della plastica?